19th Ave New York, NY 95822, USA

Dove trovare e come scegliere le lenti a contatto a Milano

Dove trovare e come scegliere le lenti a contatto a Milano

Come scegliere le lenti a contatto a MilanoUna cosa è sicura: non vuoi commettere errori quando si tratta di sapere come scegliere le lenti a contatto. Ci sono molte e diverse opzioni disponibili, perdersi è un attimo. È per questo che prima dovresti sempre consultare il tuo oculista e poi farti consigliare da un ottico esperto.

La scelta delle lenti a contatto dipende da molti fattori, tra cui l’errore di rifrazione, il grado di sopportazione dei tuoi occhi e quanto sarai disposto a prendertene cura. Dopotutto, sono progettate per correggere i difetti visivi nel modo più semplice possibile.

Comprendere i pro e i contro delle varie tipologie presenti sul mercato può aiutarti a capire dove trovarle e quali sono le lenti migliori per te. Togliamoci ogni dubbio.

Lenti a contatto, quali scegliere

L’occhio è un organo complesso e molto delicato. Scegliere le lenti a contatto a scatola chiusa è un azzardo. Devono essere confortevoli, impercettibili e, soprattutto, non devono affaticare il bulbo oculare. Se poi non si è abituati a portarle, conoscerne le caratteristiche è fondamentale per capire cosa aspettarsi.

Ma prima di addentrarci nella scelta delle tue lenti a contatto, scopriamo i principali fattori da prendere in considerazione quando devi acquistarle:

  • coefficiente di permeabilità – più è alto e maggiore sarà la quantità di ossigeno che il materiale delle lenti riuscirà a far traspirare. Questo aspetto ne determina il livello di comfort;
  • abitudini – è importante sapere se indosserai le lenti tutti i giorni o solo sporadicamente, ma anche in quali occasioni. Ad esempio, in ufficio davanti al computer o quando pratichi sport? Sono aspetti da valutare attentamente;
  • esigenze degli occhi – miopia, astigmatismo o presbiopia. In base alle caratteristiche dei tuoi occhi sarà meglio acquistare un determinato modello di lenti a contatto.

Ogni tipo di lente ha le sue peculiarità e tutto dipende da cosa ti prescrive l’oculista. Attieniti con scrupolo alle sue indicazioni. Inoltre, tieni presente che le lenti a contatto non devono essere indossate per troppe ore al giorno, per dare tempo agli occhi di riposarsi.

Lenti a contatto quali scegliereScegliere le lenti a contatto giornaliere o mensili?

Dipende. In commercio ci sono davvero molti modelli di lenti a contatto. Per questo, il primo elemento che può aiutarti nella scelta è il tempo. Per quanto le dovrai o vorrai indossare?

Lenti a contatto giornaliere

Sono le più comode e più utilizzate. Il motivo? Non necessitano di manutenzione. Le indossi la mattina, mentre la sera le togli e le butti. Sono utili in tutte quelle occasioni in cui la manutenzione può rivelarsi difficile: in viaggio, in vacanza, se pratichi sport, oppure se decidi di utilizzarle saltuariamente.

Cambiandole spesso, le lenti a contatto giornaliere hanno il vantaggio di ridurre il rischio di infezioni e allergie. L’unico inconveniente è che, di solito, hanno un costo leggermente maggiore rispetto agli altri modelli.

Lenti a contatto bisettimanali, mensili, trimestrali

Queste lenti a contatto hanno la durata indicata nel nome, non puoi sbagliarti. Indossate la mattina, la sera vanno riposte nel contenitore con una soluzione apposita, necessaria a sterilizzarle, idratarle e pulirle da eventuali residui.

Naturalmente, sono lenti adatte per sostituire l’uso degli occhiali, poiché consentono una certa continuità d’uso. Inoltre, la soluzione per il loro trattamento può andare a contatto diretto con l’occhio, in quanto possiede una funzione lubrificante e umettante, proprio per aumentare il comfort delle lenti a contatto.

Lenti a contatto morbide, rigide o ibride, questo è il dilemma

Le lenti a contatto sono semplici da usare, ma se incappi nel modello non adatto ai tuoi occhi possono procurarti molti fastidi. Certo, ogni tipologia di lente ha i suoi pro e contro, tutto dipende dalle tue esigenze e abitudini. Approfondiamo per capire meglio.

#1 Scegliere le lenti a contatto morbide

Sono lenti che si adattano con facilità al bulbo oculare e risultano più confortevoli, anche se indossate per periodi prolungati. Nonostante questo, le lenti a contatto morbide offrono prestazioni meno performanti rispetto a quelle rigide. Non solo, la loro consistenza e morbidezza le rende soggette a un’usura maggiore e tendono ad assorbire di più le sostanze presenti nell’aria.

#2 Lenti a contatto rigide

Le lenti a contatto rigide gas permeabili (RGP) sono meno diffuse rispetto a quelle morbide, ma presentano numerosi benefici:

  • garantiscono una visione più nitida nel tempo;
  • offrono prestazioni migliori in caso di astigmatismo e presbiopia;
  • sono consigliate a chi è soggetto a cheratocono, una patologia che causa la deformazione della cornea, la quale si assottiglia e assume una forma conica;
  • possono essere indossate anche la notte, per le terapie di rimodellamento della cornea,in caso di procedure ortocheratologiche.

Le lenti a contatto rigide sono ottime per alcune persone, poiché garantiscono prestazioni migliori, ma possono risultare scomode. I tempi di adattamento sono più lunghi. Affinché diventino comode da indossare è necessario portarle per molto tempo. Inoltre, richiedono una maggiore manutenzione e, essendo più piccole, c’è il rischio si spostino spesso.

#3 Lenti a contatto ibride

Se l’indecisione non volesse andarsene, allora potresti provare le lenti ibride. Hanno una parte centrale rigida e gas permeabile, mentre l’anello esterno è più morbido.

Dunque, offrono la comodità delle lenti a contatto morbide unita alle caratteristiche di quelle rigide, utilizzate per correggere miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia e cheratocono. Con in più la facilità d’utilizzo e il comfort. Possono essere la soluzione giusta, ma chiedi sempre consiglio al tuo ottico.

Gradazione per lenti a contatto

Hai una panoramica più dettagliata dei fattori e delle tipologie che dovresti considerare se vuoi sapere come scegliere le lenti a contatto. Ora, è arrivato il momento. Non ti resta che andare dall’ottico. Ma ricorda che, a prescindere da ciò che pensi possa fare al caso tuo, dovrai portare con te la prescrizione dell’oculista e chiedere consiglio a personale esperto.

Infatti, la gradazione delle lenti a contatto non è la stessa degli occhiali. Queste ultime, infatti, restano a circa 12/14 millimetri di distanza dagli occhi, mentre le lenti a contatto vanno applicate direttamente sulla superficie del bulbo oculare. Questo le rende estremamente performanti nei casi di elevata miopia o ipermetropia.

Seppur sia possibile calcolare la gradazione delle lenti a contatto in base a quella indicata per le lenti degli occhiali, è sempre meglio che l’oculista rilasci una seconda prescrizione con l’indicazione precisa.

Scegliere lenti a contatto MilanoDove acquistare e come scegliere le lenti a contatto Milano?

Come vedi hai a disposizione diverse opzioni, ma se sai come scegliere le lenti a contatto è tutto subito più chiaro. Inizia da un consulto con il tuo oculista e, in base alle caratteristiche dei tuoi occhi e alle loro esigenze, potrai orientarti meglio.

Ma se l’indecisione ti attanaglia, e non sai dove trovare e come scegliere le lenti a contatto a Milano, vieni a trovarci nel negozio Salmoiraghi & Viganò. Sappiamo bene quanto sia importante vivere a proprio agio con le lenti a contatto ogni giorno. Ti aspettiamo all’interno del Centro Commerciale PiazzaLodi per offrirti la nostra esperienza specialistica e consigliarti.